Loading...
Come richiedere un porto d’armi2019-01-10T22:51:13+01:00

Cosa fare per ottenere il Porto d’Armi ad Uso Sportivo?

E’ una delle domande più gettonate al Tiro a Segno Nazionale di Este: “Cosa devo fare per richiedere il porto d’armi?” Cercheremo, con questo articolo, di fare un po’ di chiarezza.

Esistono varie tipologie di porto d’armi, ma lo scopo di oggi è quello di fornire le opportune indicazioni sulla procedura necessaria all’ottenimento del “porto d’armi ad uso sportivo” o più precisamente della “licenza personale di porto di fucile“.

Chiariamo subito una cosa che può indurre in errore: con la “licenza personale di porto di fucile” si ha la possibilità di acquistare, detenere e trasportare tutte le armi, corte o lunghe, legalmente detenibili.  Dopo le recenti modifiche normative dell’agosto 2018, il numero e la tipologia di armi acquistabili e detenibili è così suddiviso:

  • 3 armi classificate come “armi comuni da sparo”
  • 12 armi classificate come “armi sportive”
  • numero illimitato di “armi da caccia”

Come vedi, non solo fucili!

1° FASE

  • essere maggiorenni: ai minorenni è precluso l’ottenimento di qualsiasi tipologia di porto d’armi;
  • certificato anamnestico: rilasciato dal proprio medico di base, il certificato ha lo scopo di attestare l’idoneità fisica e mentale e di provare che non si faccia uso di stupefacenti o alcool;
  • certificato per il rilascio o rinnovo del porto d’armi in bollo da 16,00€: con il certificato anamnestico si effettua una visita presso un ufficiale sanitario dell’ASL che accerterà l’idoneità sanitaria all’ottenimento del porto d’armi.

2° FASE (per il Tiro a Segno)

  • 2 foto formato tessera;
  • 1 marca da bollo da 16,00€;
  • fotocopia del certificato medico rilasciato dall’ufficiale sanitario dell’ASL;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • iscrizione e superamento del corso per il rilascio del diploma di idoneità al maneggio delle armi. I militari in servizio o congedati da meno di 10 anni, non sono tenuti a sostenere il corso. In questo caso servirà produrre la fotocopia del congedo o del tesserino militare.

3° FASE (per la Questura)

  • 2 foto di cui una legalizzata;
  • 2 marche da bollo da 16,00€;
  • versamento di 1,27 € alla Tesoreria competente per il territorio;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • fotocopia del diploma di idoneità al maneggio delle armi; 
  • certificato medico rilasciato dall’ufficiale sanitario dell’ASL in originale;
  • dichiarazione sostitutiva in cui si dichiara lo stato di famiglia;
  • compilazione della domanda di richiesta da scaricare dal sito della Questura competente per territorio.

Quanto tempo occorre?

Solitamente, per ricevere il porto d’armi uso tiro a volo, dal momento della presentazione di tutta la documentazione necessaria, servono circa due mesi.

Ti sembra difficile e troppo laborioso?

Se l’iter burocratico ti spaventa e vuoi ulteriori informazioni e delucidazioni, contatta il TSN di Este. Siamo più che felici di poterti aiutare e seguire durante tutta le varie fasi.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?